Orzinuovi passeggia al PalaPrevalle

sale
11 ottobre 2021

Seconda giornata di campionato e prima sconfitta senza attenuanti per Lanfredi e compagni.

Prevalle-Orzinuovi 53-76 (18-24, 29-34, 39-52). Prevalle: Castelnuovo A.3, Lanfredi 13, Corti 17, Scaroni 2, Rocca 3, Mazzardi, Saletti 4, Jacopo, Bussi, Zanetti 7, Taiola, Castelnuovo C. 4, coach Scaroni. Orzinuovi: Fattori 14, Mombelli 18, Brunelli S.16, Vattaioni 2, Maestri 14, Avaldi 2, Brunelli A. 3, Fornari 7, Piscioli, Sareni, Melchiotti, coach Azzanelli.

Si sapeva che il match contro Orzinuovi sarebbe stato difficile, ma il risultato finale è inequivocabile. Il Basket Prevalle non è riuscito ad arginare gli esterni orceani (e pensare che il forte pivot Piscioli ha “firmato” uno storico “0” sul tabellino), anche se nei primi due quarti la battaglia è stata bella quanto equilibrata, con gli ospiti spesso in vantaggio, ma Prevalle che si teneva sempre ad un paio di canestri, fino al 38 pari… e proprio li, sul più bello e dopo aver sprecato la palla del vantaggio, il River piazzava il break decisivo con un pesantissimo 21-2 che di fatto chiudeva il match.

Come già detto gli esterni di Orzi ci hanno surclassato, dal punto di vista fisico (troppi rimbalzi offensivi concessi), dal punto di vista della rapidità (troppe le penetrazioni al ferro concesse) e dal punto di vista della precisione oltre l’arco dei 6.75mt, dove tra le due compagini non c’è proprio stata storia, percentuali alla mano. I veterani prevallesi devono certamente dare di più, anche se il campionato è appena iniziato e ci sarà tempo per rifarsi e dai giovani ci aspettiamo sempre l’atteggiamento giusto, fatto di tanta intensità e difesa, qualità che a tratti domenica sono mancate.

Ma non c’è il tempo per piangersi addosso, anzi: già venerdì ci aspetta una trasferta che dire tosta è poco. Andremo sul campo dell’imbattuto Trenzano, del nostro ex Podavini, che in queste due giornate ha fatto fuori Sustinente e proprio Orzinuovi, a testimonianza dell’ottimo roster costruito dal neo DS Giorgio Moretta, ex coach salodiano di un’indimenticabile stagione sempre in serie D, a metà degli anni duemila.

Categorie